Conte pronto a riposare Son nel tentativo di ‘cambiare le vecchie abitudini’ al Tottenham

Conte pronto a riposare Son nel tentativo di ‘cambiare le vecchie abitudini’ al Tottenham

Riportiamo fedelmente a voi lettori poco avvezzi con la lingua inglese l’articolo apparso poco fa da un sito inglese. Se volete cimentarvi con la lettura in lingua originale trovate il link alla fine dell’articolo.

Antonio Conte crede che sarebbe meglio se il Tottenham potesse ruotare Son Heung-min piuttosto che far giocare l’attaccante superstar in ogni partita.

Son ha collezionato almeno 40 presenze in tutte le competizioni in ciascuna delle sue sette stagioni complete agli Spurs, mentre solo nella sua prima stagione in Inghilterra ha iniziato meno di 30 partite.

Questa stagione, l’attaccante sudcoreano ha iniziato tutte e sette le partite con il suo club, anche se deve ancora segnare e ha fornito un solo assist.

Con Richarlison firmato nella stagione conclusiva, dopo l’arrivo a gennaio di Dejan Kulusevski, Conte sembra ora avere la profondità necessaria per lasciare Son fuori dalla sua squadra data questa forma scadente.

L’allenatore del Tottenham potrebbe farlo martedì allo Sporting CP in Champions League, anche se il rinvio della partita del fine settimana contro il Manchester City – a causa della morte della regina Elisabetta II – ha dato alla sua squadra più tempo per riprendersi.

Tentando di inserire Son, Richarlison, Kulusevski e Harry Kane nello stesso XI, Conte ha detto: “La partita posticipata mi permette di prendere una decisione diversa.

“Contro il Man City avrei giocato con alcuni giocatori, ma ora cambio le cose nella mia mente”.

Spinto però dalla possibilità che Son venga escluso a un certo punto, l’allenatore ha risposto: “Penso che quando provi a costruire qualcosa di importante, con ambizione e cerchi di essere competitivo e vincere, devi cambiare vecchie abitudini, altrimenti rimani in equilibrio e non vuoi avere ambizione.

Per questo tutti i giocatori devono accettare che la rotazione fa parte di questo aspetto. Abbiamo quattro giocatori [up front]ed è molto difficile in questo momento eliminarne uno.

“Devo prendere la decisione migliore, a volte per i giocatori. A volte è meglio entrare per 20, 30 minuti per loro.

“Sono qui per cambiare l’abitudine. L’abitudine era che i giocatori fossero abituati a giocare tutto il tempo. I grandi club hanno una grande rosa.

“Al momento non abbiamo una grande rosa, ma abbiamo appena iniziato questo processo”.



Vai alla fonte di questo articolo

Lascia un commento