I doveri di Diego Martínez in Espanyol

I doveri di Diego Martínez in Espanyol

Non si placano le voci a seguito dell’ultima notizia:

06/01/2022 alle 20:40

est


Il nuovo tecnico dovrà risolvere nei prossimi giorni aspetti come partenze, rinnovi e arrivi per disegnare la sua rosa

Diego Martínez incontrerà di nuovo Vadillo, che aveva a Granada, e potrebbe essere la chiave per la firma di Domingos Duarte

Come l’acqua a maggio, l’arrivo di Diego Martinez all’Espanyol. Una volta consumato, il nuovo tecnico inizia giugno con diverse patate bollenti da risolvere il prima possibile. Dalla mano del direttore sportivo Domingo Catoira e sempre con l’approvazione e le istruzioni del titolare, Chen Yansheng, è tempo di oliare i macchinari per un mercato estivo che sembra fondamentale per fare il tanto atteso passo avanti come progetto.

Prima di entrare, lasciare che esca. E in quella situazione ci sono diversi giocatori con condizioni diverse. Vengono rilasciati il ​​30 giugno Oier, Dídac e Mérida, che non continueranno. Il portiere sarà risarcito con 30mila euro per non aver eseguito l’anno facoltativo del suo contratto, sottolinea ‘La Grada’. Anche il collegamento scade. i Lopez, Diego e David, due pilastri dello spogliatoio. Diego Martínez dovrà decidere se vuole contare su di loro. Anche se il suo futuro indicava di essere lontano dall’RCDE Stadium, sembra proprio così c’è l’intenzione di offrire un altro anno al portiere anche se bisognerà vedere con quali condizioni e se quella di Paradela accetta. Con il versatile giocatore catalano, che ha recentemente ammesso su ‘PQV’ di voler continuare, è meno chiaro.

Ad oggi sono rimasti solo i tre in prestito che non avevano opzione di acquisto in quanto Morlanes, Yangel Herrera e Loren. Vilhenna ce l’ha, di poco meno di tre milioni, e anche se l’idea era di pagarla, il calo di prestazione e il cambio di allenatore potrebbero cambiare lo scenario.

Un altro aspetto cruciale è quello dei rinnovi.. di particolare preoccupazione Melendo, emblema del club ma che non durerà un altro anno all’ombra per quanto ne senta i colori. È tentato dall’Almería di Rubi, l’allenatore che lo ha catapultato, e che è anche risorto. D’altra parte, i contratti Pedrosa e Darder scadono nel 2023 ma vuoi lasciare tutto legato: ristrutturazione o vendita. Non ci saranno problemi con quello di Artà, ci sono più dubbi con il terzino sinistro. De Tomás mangia a parte. C’è sempre più buzz sul suo futuro e dovrebbe essere lui il protagonista del progetto, ma con una buona offerta e se RDT ci pensa, non si sa mai.

Ci sono altri calciatori come Joan Garcia, Miguelon, Embarba e Dimata che hanno un legame più lungo ma non hanno funzionato come previsto e potrebbero cambiare rotta. Dovremo fare spazio a chi in prestito torna come Victor Gomez, Pol Lozano, Vadillo, Vargas e Becerra. I due canterano si sono guadagnati il ​​diritto di riuscire in prima squadra, mentre Becerra non ha posto. Vadillo, che brillava a Granada con Diego Martínez, Potrei vivere una seconda possibilità mentre il ‘Monito’, con una grande annata in Turchia, punta al trasferimento.

Ultimo ma non meno importante, il capitolo Arrivi. oliva brian e Joselu sono fatti in assenza di ufficialità e di sicuro arriveranno un difensore centrale e un centrocampista. domenica Duarte, di Granada e che Martínez conosce perfettamente, suona molto forte. Tutti i passi andranno, o dovrebbero andare, nella linea ambiziosa che l’allenatore ha chiarito nella sua presentazione.

Caro lettore di JustCalcio.com, prima di andartene dai un’occhiata alla lista degli articoli consigliati per te!



Vai alla fonte di questo articolo

Available for Amazon Prime