Serie A: Berlusconi esonera Giovanni Stroppa da allenatore del Monza

Serie A: Berlusconi esonera Giovanni Stroppa da allenatore del Monza

2022-09-13 12:23:44 Notizia fresca fresca direttamente dalle aride terre spagnole. Marca, sempre interessata al calcio di casa nostra, riporta quanto segue:

Il Monza, di proprietà dell’italiano Silvio Berlusconiha annunciato questo martedì il licenziamento dell’italiano Giovanni Stroppaallenatore che per la prima volta nella storia del club ha consumato la storica promozione in Serie A, dopo un inizio di campionato in cui ha totalizzato un solo punto in sei partite.

Sulla panchina del neopromosso Monza arriva il secondo espulsione nel campionato italiano. Dopo che il Bologna ha licenziato la serba Sinisa Mihajlovic, è stata la volta di uno Stroppa che non è riuscito a tenere il passo della massima categoria italiana e che ha pagato per aver affrontato quattro squadre tra le prime cinque in classifica (Napoli, Atalanta , Udinese e Roma).

È la prima decisione pesante del magnate italiano e del suo braccio destro, Adriano Gallianiche insieme sono ancora una volta alla guida di una squadra di Serie A, come fecero con il Milan per 30 anni (1986-2017).

L’AC Monza comunica di aver sollevato Giovanni Stroppa dalla carica di allenatore della prima squadra. La società è grata per il percorso percorso insieme, culminato nel raggiungimento della storica promozione in Serie A. Il Monza augura a Giovanni Stroppa i migliori successi professionali per il futuro”, si legge nel comunicato ufficiale del club transalpino.

Il licenziamento del tecnico 54enne arriva, curiosamente, proprio quando ha ottenuto il primo e unico punto finora in campionato, nel pareggio contro il Lecceanch’esso recentemente promosso.

Per adesso, A dirigere la rosa sarà l’italiano Raffaele Palladino, 38 anni, finora allenatore della Primavera per preparare la partita contro la Juventus di domenica prossima.


Un caro saluto dalla redazione di JustCalcio.com, sempre a caccia di notizie per tenervi sempre aggiornati sui fatti principali del calcio di casa nostra e non solo.



Vai alla fonte di questo articolo

Lascia un commento