Serie A: Lookman ‘Aquemola’: il nigeriano che lotta per essere ‘Capocannoniere’

Serie A: Lookman ‘Aquemola’: il nigeriano che lotta per essere ‘Capocannoniere’

2023-01-24 14:39:57 Non si sprecano commenti e polemiche in questi minuti sui social a proposito dell’ultima news riguardante la Serie A:

Ademola Olajade Alade Aylola Lookman (Wandsworth, 1997) non ha solo uno dei nomi più cool della Serie A. È anche uno dei giocatori più in forma per il ‘calcio’: ha incatenato tre doppiette consecutive, l’ultima contro la Juventus (3-3).

La carriera di Lookman, fino a quel momento, era stata al di sotto delle sue aspettative.Ha vinto la Coppa del Mondo U20 con l’Inghilterra nel 2017, ha segnato al suo debutto in Premier con l’Everton e al suo debutto in Bundesliga con l’RB Leipzig. “Aveva portato solo un paio di stivali dall’Inghilterra e scivolava sempre. È stato fortunato a non toglierseli”ha affermato Ralph Hassenhtl.

Anche ‘moj’ nel suo ‘battesimo’ in Serie A con l’Atalanta, ma a ‘La Dea’ è riuscito a consolidarsi. È arrivato quest’estate in cambio di 9 milioni di euro e ha accumulato 13 gol e quattro assist in 19 partite.

Undici di quei gol, gli stessi che ha realizzato in cinque stagioni in Premier, sono arrivati ​​in Serie A. Solo il suo connazionale Victor Osimhen (13) -Lookman gioca per la Nigeria- lo supera nella corsa al titolo di ‘Capocannoniere’.

Sarà storico. Mai un giocatore africano è stato proclamato ‘pichichi’ nell’élite del ‘calcio’. Inoltre, secondo ‘Opta’, solo un africano aveva infranto la barriera dei 10 gol nel primo turno di Serie A. Samuel Eto’o ci è riuscito (12 gol) con l’Inter nel 2010-11.

Lookman, che è cresciuto ammirando Robinho, brilla giocando dentro al fiancoHojlund, lontano dalla fascia, nel 1-3-4-2-1 di Gian Piero Gasperiniche attribuisce il suo arrivo a Brgamo a Lee Congerton, nuovo capo ‘scouting’ dell’Atalanta: “Lo conoscevo dai tempi del Leicester e gli ho suggerito di firmare”.

Aggiungi 11 gol in Serie A, ma non accontentarti. “Mi piacerebbe arrivare a 20, ma quando arriverò a 20, probabilmente vorrò arrivare a 25…”, ammette prima di “incolpare” Gasperini per la sua buona prestazione: “Direi che è il miglior allenatore che abbia mai avuto”. ‘Gasp’, logicamente, è felicissimo: “È veloce, tecnico, qualsiasi allenatore sarebbe felicissimo di averlo ai suoi ordini. Ci siamo presto resi conto di quanto fosse convincente”.

È veloce, tecnico, qualsiasi allenatore sarebbe felicissimo di averlo al proprio comando. Abbiamo presto scoperto quanto fosse convincente.

GianPiero Gasperini

“Il frigo, quando ero bambino, era sempre vuoto”

Ademola Lookman non ha avuto vita facile da bambina, prima di entrare nell’accademia giovanile del Charlton Athletic. “Mia madre [sus padres son nigerianos] Facevo lavori precari e vivevamo in una zona svantaggiata di Londra. Era difficile perché il frigo era sempre vuoto. Andavo spesso a mangiare a casa di un amico.

Sua madre, quindi, è diventata il suo grande punto di riferimento: “Mi ha insegnato cosa significa la parola sacrificio, gli sono molto grato. Non si è mai lamentato o ha mostrato alcun segno di debolezza”.

Lookman era internazionale under 19, under 20 e under 21 con l’Inghilterra, ma, A livello assoluto si è stancato di aspettare i ‘tre leoni’ e ha collezionato sei presenze e un gol con la Nigeria. “I miei genitori sono nigeriani e sono venuto molte volte da bambino… ma è stata una decisione difficile”, ha riconosciuto prima di fare il suo debutto nel marzo 2022 con i “Super Eagles”. “Che figata” Lookman.


E questo è davvero tutto dalla redazione di JustCalcio.com.



Vai alla fonte di questo articolo

Lascia un commento

Available for Amazon Prime