GdS – Crisi Milan, Zaniolo può essere il rinforzo: la trattativa con la Roma

GdS – Crisi Milan, Zaniolo può essere il rinforzo: la trattativa con la Roma

2023-01-25 09:41:23 Fioccano commenti e discussioni a causa dell’ultima news della GdS:

Il gennaio orribile dei rossoneri induce alla riflessione club e dirigenza: davanti serve aumentare la qualità, il Diavolo prepara l’affondo per il romanista

Paolo Maldini e Frederic Massara sono rimasti entrambi sul vago, ma la (netta) sensazione è che da qui al 31 gennaio si preannunciano giorni caldi sul mercato per il Milan. Al netto delle dichiarazioni di circostanza che peraltro, oltre a essere doverose, non rappresentano una reale chiusura all’ipotesi di rinforzi dell’ultimo momento. Dice il d.t.: “Non ci sposteremo dalle nostre idee degli ultimi anni. Non vi aspettate acquisti tipo squadre inglesi o alcune squadre italiane. Non siamo il Milan degli Anni 90 che prende campioni già fatti, noi abbiamo necessità di una strategia che ci ha portato a sanare i conti, e da qui non ci scosteremo”. Tutto chiaro, la filosofia è nota, ma sono parole diverse rispetto al prepartita di Milan-Torino di due settimane fa: “Nel mercato invernale non faremo praticamente niente”. Stavolta si rimarca la politica aziendale, non c’è la negazione di eventuali operazioni che possano rientrare nei parametri. Lo stesso ragionamento si può fare per ciò che aveva detto il d.s. Massara prima del match dell’Olimpico: “Non abbiamo esigenze particolari, poi vedremo se ci saranno opportunità da qui alla fine, anche se sarà difficile”.

Opportunità

—  

Il nome che aleggia drasticamente da qualche ora, e che ovviamente era stato il pretesto per le domande di mercato ai due dirigenti, è quello di Zaniolo. E adesso che il Milan ha messo in fila la seconda figuraccia, nell’ambito di un filotto da cinque partite senza sorrisi, il mercato acquista per forza di cose un rilievo primario. Se da un lato Pioli dovrà restituire identità, gioco e coraggio ai suoi giocatori, dall’altro è lecito che club e dirigenza si interroghino sull’opportunità di rinforzarsi subito a gennaio. Perché qui non si tratta più di provare a restare agganciati al Napoli, volato via a più 12, bensì di difendere con le unghie e con i denti la qualificazione alla prossima Champions. Senza l’iscrizione al torneo più pregiato, allora sì che a Casa Milan si sprofonderebbe nel dramma più cupo. Un dramma finanziario. Spendere ora per fare cassa a fine maggio, verrebbe da dire con uno slogan. Ovvero rinforzarsi per non correre rischi di ritrovarsi a fine campionato oltre il quarto posto.

Apertura

—  

Zaniolo, nella fattispecie, avrebbe un costo elevato per essere gennaio, ma non un costo elevato in assoluto considerando la proporzione fra investimento e qualità. Quanto meno per ciò che intenderebbe spendere il Milan. Ovvero non oltre i 25 milioni, con diritto di riscatto legato alla qualificazione in Champions. Una formula che per i parametri di RedBird – ovvero gli stessi che aveva Elliott – è già da considerare una grande apertura per essere il mercato invernale. La Roma peraltro non ci sente, né sulla cifra né sul diritto che vorrebbe trasformare in obbligo. Il rischio di ritrovarsi col cerino in mano a giugno però potrebbe anche indurre a più miti consigli il club giallorosso entro la fine del mese. Nel mentre, il Milan proverà probabilmente ad accelerare anche perché l’arrivo di un talento come Zaniolo potrebbe avere un effetto scossa. Per il gruppo ma anche in termini pratici, là davanti in quei territori sulla destra dove Messias e Saelemaekers si esibiscono con fortune alterne. Una porzione di campo dove occorre alzare il livello di qualità. Tant’è vero che sul radar rossonero è rimasto a lungo Ziyech, guarda caso adesso nel mirino della Roma stessa in caso di addio con Zaniolo.



Vai alla fonte di questo articolo

Lascia un commento

Available for Amazon Prime