GdS – Serie A, la Cremonese scommette sul debuttante Alvini

GdS – Serie A, la Cremonese scommette sul debuttante Alvini

2022-06-04 09:59:43 Avrebbe del clamoroso l’ultima notizia della Gazzetta:

Giorgio Barbieri-Antonello Menconi

Sarà Massimiliano Alvini, 52 anni, toscano di Fucecchio, il nuovo allenatore della Cremonese. Il tecnico in questi giorni è in vacanza all’estero, la firma è attesa nella giornata di lunedì. Comunque la società ha scelto il sostituto di Fabio Pecchia, andato al Parma dopo avere portato la squadra grigiorossa in A dopo 26 anni. L’obiettivo è stato sin dall’inizio l’ex tecnico del Perugia, anche se non sono mancati altri contatti nei giorni scorsi. Erano circolati anche i nomi di Andreazzoli, Pirlo, Semplici, Maran e Zanetti. A sbloccare la situazione è stato il Cavaliere Arvedi, proprietario della Cremonese e imprenditore a livello mondiale nel campo dell’acciaio, dopo un colloquio con il tecnico toscano. Un allenatore che ha fatto una lunga gavetta prima di cominciare ad assaggiare i campi dei professionisti. “Da giocatore, ero un terzino sinistro – aveva detto tempo fa – non sono andato oltre la Promozione. Il calcio però era già nel mio sangue, ho scalato le categorie sino ad arrivare alla Serie B. I primi anni con lo stipendio non potevo permettermi di arrivare a fine mese e quindi ho lavorato come rappresentante nella vendita di suole per le scarpe. Ho imparato un po’ da tutti gli allenatori più importanti, sono un maniaco di questo sport”.

Perugia, c’è Castori

—  

Alvini, che dovrebbe firmare per due anni, ha portato il neopromosso Perugia sino ai playoff per la A perdendo solo ai supplementari nella sfida di Brescia. Lo scorso 9 aprile aveva rinnovato con il Perugia sino al 2024, ma come accaduto già la scorsa estate con Caserta (poi finito al Benevento) e in precedenza con Bucchi (che era salito in A con il Sassuolo), il presidente degli umbri Santopadre si è trovato costretto a trattate la rescissione con i propri tecnici, riuscendo ad incassare un indennizzo a favore del Perugia. Ora si volta ancora pagina e il prescelto è Fabrizio Castori, in cerca di rilancio dopo l’esonero alla Salernitana, che ha raggiunto un accordo con il club umbro.

Modulo

—  

La tifoseria lombarda mostra un po’ di scetticismo sulla figura del tecnico scelto, soprattutto per la mancanza di esperienza in A. Ma fra i tecnici italiani Alvini viene considerato uno dei più preparati, capace di condire la tattica con un pizzico di fantasia. Il problema che ora si pone agli uomini di mercato Ariedo Braida e il d.s. Simone Giacchetta è il modulo di gioco, certamente diverso da quello adottato con successo da Pecchia la scorsa stagione. Pecchia non ha mai rinunciato ad una difesa a quattro e ad uno schieramento offensivo ad una punta sola supportata da tre trequartisti. Alvini gioca di solito con un 3-4-1-2 o con un 3-5-2, anche se qualche anno fa a Reggio Emilia ha utilizzato anche il modulo con quattro difensori. Il primo obiettivo è quello di cercare di riportare a Cremona un paio (o tre) dei prestiti della passata stagione, tutti giovani e nazionali Under 21. Difficile trattenere il portiere Carnesecchi, che potrebbe passare alla Lazio, e il centrocampista Gaetano, ormai nell’orbita del Napoli. Però gli juventini Fagioli e Zanimacchia, l’atalantino Okoli e il terzino Sernicola del Sassuolo potrebbero di nuovo vestire la maglia grigiorossa. Con la Juventus da anni si è aperta una corsia preferenziale e quindi dal club bianconero potrebbero arrivare altri giocatori. Fra questi anche l’attaccante italo brasiliano Brunori, autore di 28 gol nel Palermo e ancora in lotta per la promozione in B dei rosanero nella finale con il Padova.



Vai alla fonte di questo articolo

Available for Amazon Prime