I prossimi impegni degli azzurri in Nations League | Estero

I prossimi impegni degli azzurri in Nations League | Estero

2022-09-23 15:45:00 Lettori di JustCalcio.com, vi riportiamo in versione integrare l’ultima notizia di Calciomercato.com:

La mancata qualificazione ai Mondiali in Qatar è stata una vera e propria batosta per l’Italia. I pareri sul Commissario Tecnico sono ancora contrastanti, alla luce del fatto che Roberto Mancini ha portato la nazionale sul tetto d’Europa, regalando ai tifosi un’emozione unica nell’estate del 2021. In pochissimo tempo però è cambiato tutto ed è bastata la Macedonia del Nord per stoppare le ambizioni degli azzurri, che sono dunque rimasti a casa, non riuscendo a strappare il pass per il mondiale.

Nel frattempo c’è un altro impegno che potrebbe risollevare il morale dell’Italia, cioè il nuovissimo trofeo UEFA Nations League. La formula è stata creata per rendere ancor più interessante il periodo che intercorre tra l’impegno degli Europei di Calcio e quello dei Mondiali, con una periodicità di 2 anni tra un’edizione e l’altra.

La prima coppa è stata assegnata al Portogallo (2018-2019) e successivamente è stata la volta della Francia (2020-2021). Oggi il futuro è tutto da scrivere e per l’Italia la Nations League potrebbe essere una valvola di sfogo contro le frustrazioni. Trattandosi di una competizione di livello continentale, tuttavia, non è affatto scontato raggiungere le fasi finali.    

Quale futuro per la nazionale secondo i migliori siti scommesse? Il passaggio di turno degli azzurri è quotato 3.00 volte la posta ed è quindi considerato alla portata degli undici di Mancini. Prima di lasciarsi andare a facili entusiasmi, è utile ricordare la classifica, che vede gli azzurri in terza posizione a 5 punti, dietro alla Germania e all’Ungheria, con 2 sole partite ancora da giocare. Per accedere alla cosiddetta Final Four serve uno scatto in avanti per concludere in prima posizione nel girone.

Tra i campioni a cui è richiesto uno sforzo in più per dimostrare il proprio valore c’è Ciro Immobile, il giocatore della Lazio che dopo le delusioni mondiali è stato vicinissimo a dire addio agli azzurri, con Mancini che è stato decisivo per far tornare l’attaccante sui propri passi.

Veterani e nuovi innesti proveranno a dare una svolta a questo periodo difficile per la nazionale, nonostante il sorteggio non sia stato così favorevole, con avversarie come Germania e Inghilterra.

In caso di parità tra due o più squadre, i criteri per sancire il passaggio del turno sono i seguenti:

  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti nell’ambito degli scontri diretti
  • Gol segnati durante gli scontri diretti
  • Gol in trasferta durante gli scontri diretti
  • Differenza reti complessiva
  • Gol segnati
  • Gol in trasferta
  • Vittorie
  • Vittorie in trasferta
  • Classifica disciplinare
  • Ranking Uefa

È utile osservare il regolamento perché l’ipotesi di un arrivo a pari merito non è affatto esclusa, perciò l’Italia non deve distrarsi su nessun fronte, disputando gare al massimo delle potenzialità. Si può affermare senza dubbio che il girone ha un coefficiente di difficoltà molto elevato. Le agenzie di scommesse sono pronte a cambiare le quote in relazione a qualsiasi variazione dell’ultimo minuto: infortuni, indiscrezioni e ogni altra variabile. L’attacco che ha vinto l’Europeo è stato praticamente rivoluzionato e restano solo Ciro Immobile con Giacomo Raspadori, che ovviamente troverà maggiore spazio anche in prospettiva. L’ex neroverde del Sassuolo sta facendo bene a Napoli e si è fatto trovare pronto a sostituire l’infortunato Osimhen. L’altro inserimento per il futuro si chiama Gianluca Scamacca, anch’esso proveniente dal Sassuolo e approdato in Premier League al West Ham.

Per quanto concerne le corsie esterne c’è Vincenzo Grifo, reduce da buone prestazioni in Bundesliga con il Friburgo. Il rinnovamento passa anche da Wilfred Gnonto, l’attaccante che so è trasferito dallo Zurigo al Leeds Utd per 4,5 milioni di euro. Il ragazzo a giugno ha realizzato un gol proprio in Nations League contro la Germania (nella sfida persa 5-2) diventando il marcatore più giovane della storia azzurra. Altre sorprese potrebbero arrivare dal ventenne laziale Matteo Cancellieri, dal compagno di squadra Mattia Zaccagni e da Alessio Zerbin del Napoli.

Gli impegni all’orizzonte sono determinanti per capire se l’Italia potrà effettivamente andare avanti. Venerdì 23 settembre è fissato il match a San Siro con la temibile Inghilterra e Lunedì 26 si chiude il girone con la partita di Budapest contro l’Ungheria, che temporaneamente guida il Gruppo 3 con 7 punti. La parola d’ordine che circola nello spogliatoio è vincere entrambe le gare.

I rumors sulle esclusioni celebri non si sono ancora placati, con un elenco di non convocati che ha fatto discutere animatamente i tifosi: Perin, Spinazzola e Calabria. Il mister ha tenuto a precisare che Spinazzola non era disponibile, Verratti è infortunato, su Tonali c’è ancora incertezza come su Pellegrini e Politano.

La presenza di giocatori del Napoli quest’anno è più consistente, anche se Politano ha sempre fatto parte di questo progetto, con Raspadori che è molto duttile, potendo ricoprire il ruolo di punta o di mezzapunta.

Le attese della vigilia sono alte, con la speranza di inanellare davvero una doppia vittoria e poter ambire al primo posto nel girone. Scommettere oggi sul passaggio del turno dell’Italia potrebbe essere una valida strategia, approfittando delle quote pubblicate dai principali siti con licenza.

 





Vai alla fonte di questo articolo

Lascia un commento